Articolo

Scambiatori di calore a piastre con tecnologia Double-Wall

Quando è corretto scegliere uno scambiatore DW

Il perché scegliere di installare uno scambiatore di calore a piastre a doppia parete (Double Wall) è da ricercarsi nella necessità di avere la garanzia di immiscibilità dei due fluidi che lo scambiatore dovrà processare.
Alcuni dei processi in cui non si può prescindere dall’adottare scambiatori di calore a piastre con tecnologia DW sono: quelli applicati all’industria alimentare (settore food); nei casi in cui si impiegano sostanze altamente corrosive, come per esempio nell’industria chimica, oppure nel trattamento di oli.
Uno scambiatore di calore a piastre a doppia parete è uno scambiatore di calore ispezionabile tradizionale che però, al posto della singola piastra di scambio corrugata, ha due piastre accoppiate.
La piastra di scambio termico diventa, quindi, composta da due piastre identiche nel loro disegno sovrapposte e saldate tra loro lungo il profilo delle porte.
Così facendo si va a creare una piccola intercapedine di aria nella piastra al momento del serraggio dello scambiatore che, nell’eventualità di foratura della piastra stessa con conseguente sversamento di uno dei due fluidi di processo, questo non entrerà mai in contatto con il fluido dell’altro circuito; infatti, la doppia piastra provvederà a fermarlo e a farlo defluire verso l’esterno del pacco piastre segnalando la perdita.
Questa tecnologia, però, porta inevitabilmente alcuni svantaggi: l’interposizione fra i due fluidi di una intercapedine d’aria, insieme al maggiore spessore (circa doppio) che avrà la piastra di scambio, è controproducente dal punto di vista del coefficiente globale di scambio termico; inoltre, tale decremento porterà necessariamente ad una maggiore superficie di scambio richiesta e quindi a costi maggiori, oltre che maggiori dimensioni, dello scambiatore.
È quindi sempre bene valutare l’effettiva necessità dell’installazione di uno scambiatore di calore a piastre a doppia parete, al fine di evitare inutili oneri economici e scegliere sempre la soluzione più calzante al processo.